Fornetti per unghie, come ottenere risultati professionali

Avere unghie smaltate e perfette in pochi minuti può essere un risultato da manicure ‘fai da te’ con i nuovi fornetti per unghie ‘asciuga-smalto’. Dotati di lampade UV o Led da diversi wattaggi, questi prodotti sono facili da usare e minimamente ingombranti, ideali per chi vuole provare l’ebbrezza di unghie da star senza doversi rivolgere all’estetista. Anche se si ha poco spazio il fornetto per unghie è un apparecchio piccolo e utilissimo, che può essere usato da tutti con la massima semplicità e ci fa sfoggiare unghie trattate con la maestria di un professionista. Chiunque può usarli scegliendo fra una vasta gamma di modelli on o off line, per visionare gli ultimi fornetti unghie approdati sul mercato del beauty si può visitare il sito www.fornettounghie.it.

Questi prodotti innovativi sfruttano la luce Led o UV per asciugature più o meno rapide, sempre di minuti si parla, una tecnica che permette di ottenere la massima precisione nello stendere il prodotto, senza la benché minima sbavatura. Alcuni fornetti hanno anche degli schermi per proteggersi dai raggi di luce blu e possono essere regolati attraverso l’attivazione di sensori automatici che azionano il timer a più velocità. Il fornetto per unghie garantisce uno smalto semipermanente analogo al trattamento nei saloni di bellezza, e tutto in un battibaleno, basta accenderlo, porre la mano all’interno e attendere pochi minuti per avere le ‘snails’ più trendy e di moda.

Gli ultimi fornetti sono compatibili con quasi tutte le marche di gel fotoindurenti e smalti per unghie, basteranno meno di 5 minuti per poter sfoggiare unghie da primo piano. Per le matricole della manicure ‘fai da te’ si consiglia un modello portatile, semplice e leggero con la massima maneggevolezza, essendo le prime volte, poi con l’esperienza si potrà ambire a modelli più professionali. Tutto sta a provare. Oltre ai modelli a lampada UV e a Led ne esistono anche ibridi Led/Uv, che prendono il meglio dall’uno e dall’altro. Occhio al wattaggio, non è detto che se è più alto il fornetto consuma di più, perché bisogna valutare i tempi di asciugatura che in caso di alti wattaggi sono più brevi.